L’A.S.D. Pattinaggio Rieti, sfreccia in giro per il Centro Italia.

24 aprile, 2019

L’A.S.D. Pattinaggio Rieti non si ferma neanche in occasione delle Feste infatti, appena trascorsa la Pasqua, si torna subito in pista in giro per il Centro Italia per affrontare una settimana all’insegna dello sport. Si partirà il 25 Aprile alla volta di Marina di Grosseto in Toscana, subito dopo la società reatina tornerà nel Lazio per timbrare la propria presenza a Latina il 1° Maggio e resterà nei confini della regione giungendo il 5 Maggio a Ladispoli.

Numerosi quindi gli impegni per i ragazzi dell’A.S.D. Pattinaggio Rieti che, negli ultimi anni, stanno incrementando sempre più la propria partecipazione ad eventi di grande rilievo come quelli previsti in questi undici giorni. Giovedì 25 Aprile la trasferta toscana a Marina di Grosseto aprirà la prima tappa del Challenge Centro Italia con il “52° Gran Premio della Liberazione” organizzato dalla Polisportiva A.S. Marina di Grosseto ed approvato dalla FISR. Le gare avranno inizio alle ore 9:00 fino al primo pomeriggio e vedranno la partecipazione di numerosi giovani atleti.

Il 1° Maggio a Latina, la società reatina, porterà numerosi atleti al “Campionato Regionale su Strada” organizzato e curato dall’ A.S.D. Speedy Wheels Latina. L’evento che si svolgerà in Piazza della Libertà, sarà di fondamentale importanza per i ragazzi reatini in quanto valido per la qualifica al Campionato Nazionale Italiano.

Questo “mini-tour” tra Lazio e Toscana, terminerà domenica 5 Maggio a Ladispoli con la partecipazione dell’A.S.D. Pattinaggio Rieti al 2° Trofeo “Memorial Deborah Farris”, seconda tappa del Challenge Centro Italia. L’evento organizzato dalla Debby Roller Team sarà aperto a professionisti e non e si svolgerà a 600 metri dal mare per regalare ai presenti un giorno di sano sport all’aria aperta.
L’A.S,D. Pattinaggio Rieti è certa che la propria presenza a manifestazioni di grande importanza, come quelle previste tra fine Aprile ed inizio Maggio, possa inevitabilmente incidere in maniera positiva nella crescita dei propri atleti, regalando agli stessi l’ennesima occasione di praticare la disciplina del Pattinaggio in linea in contesti ricchi di agonismo e conoscenza dell’altro.

Non è più possibile commentare.